L’iscrizione di un bambino in un asilo o giardino di infanzia a volte diventa un percorso a ostacoli per i genitori, che devono raccogliere una lunga lista di documenti che includono certificati, esami, foto, assicurazione, ecc. Senza tralasciare il fatto che bisogna considerare anche i costi di iscrizione che possono variare di molto, su www.lisoladeitesori.com è possibile consultare o richiedere i prezzi nella pagina dedicata. Detto questo, sorge una domanda: tutto ciò è necessario?

Tutte le istituzioni educative nel paese sono governate dal Ministero della Pubblica Istruzione, che ha stabilito una serie di regolamenti che regolano la fornitura di servizi prescolari e scolastici. È essenziale che i genitori conoscano questo regolamento e sappiano cosa è permesso e cosa no, al fine di prevenire gli abusi.

Il Ministero della Pubblica Istruzione, mette in guardia sui requisiti necessari per accedere all’istruzione prescolare e proibisce test di ammissione o qualsiasi esame psicologico o di conoscenza, nonché considerazioni su razza, sesso, religione o condizione fisica o mentale.

In questo modo, gli unici documenti necessari per iscrivere un bambino sono il registro civile, la scheda di immunizzazione e l’EPS. Non sono autorizzati a richiedere un certificato medico, un esame di optometria o audiometria o un’assicurazione medica speciale. Né si dovrebbe richiedere un record del reddito dei genitori, tanto meno un certificato di matrimonio.

Allo stesso modo, non è un requisito in questi gradi che il bambino abbia completato i livelli precedenti, come previsto nell’articolo 7: ” In nessun caso gli istituti scolastici possono costituire un prerequisito per l’ingresso di un educatore al grado di transizione che ha precedentemente completato i gradi di pre-giardino e giardino. “

A questo proposito, il Ministero è molto chiaro e avverte che in Il livello di istruzione prescolare non rifiuta i gradi o le attività ei bambini avanzeranno in base alle loro capacità e attitudini personali. La missione delle istituzioni educative è quella di progettare meccanismi di valutazione qualitativa per valutare lo sviluppo dei minori e identificare le competenze che devono essere migliorate.

Allo stesso modo, non è necessario che il bambino abbia frequentato la scuola materna per entrare nella scuola primaria. In questo caso, l’unico requisito è l’età (6 anni).

Elenchi delle scuole

Quando il bambino è iscritto, i genitori si imbattono in un mal di testa: l’elenco delle forniture. In alcuni casi, gli istituti scolastici producono un vasto inventario di articoli e superano i requisiti, che spesso sono addirittura inutili per un bambino di 3 o 4 anni.

A questo proposito, il Ministero della Pubblica Istruzione ha anche un regolamenti, che sono registrati nel decreto 1286 del 2005. Vi si afferma che i genitori non sono tenuti a: Acquisire per divise esclusive di bambini o marchi definiti Acquisire forniture scolastiche di marchi o fornitori definiti dallo stabilimento educativo. Acquisisci all’inizio dell’anno tutte le forniture scolastiche che sono incluse nella lista. Gli articoli possono essere ottenuti in quanto sono necessari per lo sviluppo delle attività.Per consegnare gli strumenti o i testi che devono essere amministrati dallo stabilimento.Le istituzioni educative sono vietati dalla vendita di testi e uniformi, ad eccezione dei libri che non possono essere acquisiti. Nel mercato, tuttavia, non vi è regolarizzazione in cui vengano esplicitamente specificati quali tipi di articoli non possono essere ordinati negli elenchi della scuola.

Costi educativi

Il Ministero della Pubblica Istruzione regola anche i prezzi delle tasse scolastiche e delle pensioni negli istituti scolastici. Tutte le scuole o i giardini devono avere una risoluzione in cui sono autorizzati i canoni annuali. Pertanto, quando si registra un bambino, il genitore deve richiederlo e sapere quanto può essere la carica massima.

Gli stabilimenti regolano i loro prezzi secondo un manuale di classificazione dei costi, tenendo conto di determinati parametri che danno un categoria e un certo standard di tariffe. Se il giardino o la scuola soddisfa questi requisiti in modo soddisfacente, è possibile che rimarrà nella libertà regolamentata e addebiterà ciò che ritiene appropriato e in conformità con la sua qualità.

Dove iscrivere il bambino