Categoria: Senza categoria

Requisiti per iscrivere il bambino in asilo

L’iscrizione di un bambino in un asilo o giardino di infanzia a volte diventa un percorso a ostacoli per i genitori, che devono raccogliere una lunga lista di documenti che includono certificati, esami, foto, assicurazione, ecc. Senza tralasciare il fatto che bisogna considerare anche i costi di iscrizione che possono variare di molto, su www.lisoladeitesori.com è possibile consultare o richiedere i prezzi nella pagina dedicata. Detto questo, sorge una domanda: tutto ciò è necessario?

Tutte le istituzioni educative nel paese sono governate dal Ministero della Pubblica Istruzione, che ha stabilito una serie di regolamenti che regolano la fornitura di servizi prescolari e scolastici. È essenziale che i genitori conoscano questo regolamento e sappiano cosa è permesso e cosa no, al fine di prevenire gli abusi.

Il Ministero della Pubblica Istruzione, mette in guardia sui requisiti necessari per accedere all’istruzione prescolare e proibisce test di ammissione o qualsiasi esame psicologico o di conoscenza, nonché considerazioni su razza, sesso, religione o condizione fisica o mentale.

In questo modo, gli unici documenti necessari per iscrivere un bambino sono il registro civile, la scheda di immunizzazione e l’EPS. Non sono autorizzati a richiedere un certificato medico, un esame di optometria o audiometria o un’assicurazione medica speciale. Né si dovrebbe richiedere un record del reddito dei genitori, tanto meno un certificato di matrimonio.

Allo stesso modo, non è un requisito in questi gradi che il bambino abbia completato i livelli precedenti, come previsto nell’articolo 7: ” In nessun caso gli istituti scolastici possono costituire un prerequisito per l’ingresso di un educatore al grado di transizione che ha precedentemente completato i gradi di pre-giardino e giardino. “

A questo proposito, il Ministero è molto chiaro e avverte che in Il livello di istruzione prescolare non rifiuta i gradi o le attività ei bambini avanzeranno in base alle loro capacità e attitudini personali. La missione delle istituzioni educative è quella di progettare meccanismi di valutazione qualitativa per valutare lo sviluppo dei minori e identificare le competenze che devono essere migliorate.

Allo stesso modo, non è necessario che il bambino abbia frequentato la scuola materna per entrare nella scuola primaria. In questo caso, l’unico requisito è l’età (6 anni).

Elenchi delle scuole

Quando il bambino è iscritto, i genitori si imbattono in un mal di testa: l’elenco delle forniture. In alcuni casi, gli istituti scolastici producono un vasto inventario di articoli e superano i requisiti, che spesso sono addirittura inutili per un bambino di 3 o 4 anni.

A questo proposito, il Ministero della Pubblica Istruzione ha anche un regolamenti, che sono registrati nel decreto 1286 del 2005. Vi si afferma che i genitori non sono tenuti a: Acquisire per divise esclusive di bambini o marchi definiti Acquisire forniture scolastiche di marchi o fornitori definiti dallo stabilimento educativo. Acquisisci all’inizio dell’anno tutte le forniture scolastiche che sono incluse nella lista. Gli articoli possono essere ottenuti in quanto sono necessari per lo sviluppo delle attività.Per consegnare gli strumenti o i testi che devono essere amministrati dallo stabilimento.Le istituzioni educative sono vietati dalla vendita di testi e uniformi, ad eccezione dei libri che non possono essere acquisiti. Nel mercato, tuttavia, non vi è regolarizzazione in cui vengano esplicitamente specificati quali tipi di articoli non possono essere ordinati negli elenchi della scuola.

Costi educativi

Il Ministero della Pubblica Istruzione regola anche i prezzi delle tasse scolastiche e delle pensioni negli istituti scolastici. Tutte le scuole o i giardini devono avere una risoluzione in cui sono autorizzati i canoni annuali. Pertanto, quando si registra un bambino, il genitore deve richiederlo e sapere quanto può essere la carica massima.

Gli stabilimenti regolano i loro prezzi secondo un manuale di classificazione dei costi, tenendo conto di determinati parametri che danno un categoria e un certo standard di tariffe. Se il giardino o la scuola soddisfa questi requisiti in modo soddisfacente, è possibile che rimarrà nella libertà regolamentata e addebiterà ciò che ritiene appropriato e in conformità con la sua qualità.

Dove iscrivere il bambino

 

Passeggino Trio: Quale Scegliere

Compatto e dinamico, ha un design innovativo e moderno.Maneggevole e spazioso, è l’ideale per proteggere il bambino da urti e godersi una bella giornata all’aperto. Il passeggino miobimbo.it presenta tre grandi ruote, piuttosto voluminose, dotate di tecnologia antiforatura. Sono comunque smontabili, pertanto non avrai problemi a riporlo in auto. Modello Myo Tronic Blu di Foppapedretti per te che sei all’avanguardia con i tempi. Il passeggino con motore elettrico di casa Foppapedretti, che raggiunge una velocità di 3,8 km/h, ha una struttura interamente in alluminio facilmente richiudibile. Full optional, con ruote anteriori e posteriori staccabili, è ergonomico e fatto con tessuti lavabili. Trio Quad di Inglesina. Design, cura e robustezza sono il marchio di fabbrica di questo prodotto adatto a qualsiasi tipo di terreno, dalla citta alla montagna, a strade disconnesse. Il solido telaio ha due ruote grandi dotate di cuscinetti a sfera e il maniglione unico agevola la presa rendendola più salda. Anche il peso è molto importante. Il passeggino deve essere certamente robusto, di buona qualità ed affidabile ma un peso eccessivo, sommato al peso del bambino, potrebbe rivelarsi molto scomodo negli spostamenti. I materiali dei migliori passeggini, inoltre, devono essere resistenti e anallergici. Ricordate anche di controllare sempre che il passeggino scelto abbia una barra di protezione sicura e facile da aprire, così da poter prendere il bambino senza troppe difficoltà. I migliori passeggini hanno anche freni molto efficienti anche nelle situazioni più difficili così da garantire sempre ed ovunque il massimo della sicurezza. Per quanto riguarda gli accessori, è possibile trovarne davvero tantissimi anche se questi fanno spesso crescere in maniera spropositata il prezzo del passeggino. Ricordate però che alcuni di questi sono davvero essenziali per un buon passeggino come ad esempio la capottina, fondamentale per proteggere il piccolo dai raggi del sole. Anche una protezione per la pioggia è altrettanto indispensabile. Infine, se siete amanti della natura, del campeggio, delle giornate all’aperto, non potete non acquistare un passeggino che non sia dotato di una zanzariera. I prezzi dei prodotti e la disponibilità sono aggiornati alla data/ora indicata e sono soggetti a modifica.

  • Volte One-strap
  • Prezzo ridotto! Passeggino Cam Portofino col. 78
  • 1° Classificato:Migliore Carrozzina Trio
  • CARILLON MUSICANE JANè PELUCHE JANE CON PINZA PER BOX CARROZZINA PASSEGGINO CULL
  • Agnello Falso seduta imbottita

passeggini come sceglierePer quanto riguarda il primo elemento, ovvero il telaio su cui si montano tutti i vari moduli, bisognerà prestare attenzione al sistema frenante. Esiste poi il meno diffuso sistema di freno a disco che invece è più simile ai freni delle biciclette e che blocca la ruota anteriore attraverso un sistema di attivazione posto sul maniglione. Passeggino: per quanto riguarda la protezione che il modulo passeggino può offrire al bambino, bisogna verificare prima di tutto le caratteristiche delle cinture di sicurezza. Queste possono essere, ad esempio, a cinque punti (le più diffuse e sicure) oppure a tre punti di attacco, e possono differenziarsi anche per le dimensioni e per la robustezza dei materiali in cui sono realizzate. Infine, possono prevedere dei cuscinetti imbottiti che rivestono le due “bretelle” e a volte il separatore per le gambe, in modo da essere più comode una volta allacciate e non rischiare di sfregare contro la pelle, irritandola. Carrozzina: anche detta navicella, questo modulo non prevede dei particolari sistemi di sicurezza, se non quelli appartenenti alla struttura stessa del telaio del passeggino, ovvero il suo sistema frenante.

Impugnatura: esistono due tipologie di impugnatura, il maniglione unico e quella a doppio manico.

A proposito della struttura di questi prodotti, bisogna premettere, per chi non lo sapesse, che si tratta di sistemi modulari, ovvero sono passeggini che si compongono di un telaio strutturato per potervici agganciare tre differenti sistemi. Questi sono il passeggino vero e proprio, il seggiolino “ovetto” da usare anche in auto e la carrozzina, dove i bimbi possono dormire comodamente. Questi sistemi modulari sono ideati per accompagnare il bambino durante la crescita e possono essere utilizzati dalla nascita fino ai 3 anni circa, sia in auto che per passeggiare in città o per schiacciare un pisolino. Se foste interessati ad un modello senza seggiolino auto, dovreste orientarvi invece verso la scelta di uno tra i modelli di passeggini duo esistenti in commercio. Impugnatura: esistono due tipologie di impugnatura, il maniglione unico e quella a doppio manico. Sistema di chiusura: i modelli trio più comodi sono sicuramente quelli che si chiudono sia quando il modulo passeggino è montato, sia quando non lo è, richiudendo solo il telaio privo di moduli. Molti di questi passeggini prevedono una chiusura a libro che, sebbene meno pratica di quella ad ombrello, permettono però al passeggino di restare in piedi quando è chiuso.

Non sono infatti previste delle cinture di sicurezza nella carrozzina visto che si tratta di lettino dove il bimbo può viaggiare sdraiato e dormire, particolarmente adatta per i bambini nei loro primi mesi di vita. Le caratteristiche della seduta sono un fattore importante da considerare perché riguardano la comodità che viene offerta al proprio bambino, sia quando viaggia in auto, sia quando è seduto nel suo passeggino trio, sia quando dorme nella carrozzina. Nei tre paragrafi successivi vi elenchiamo gli elementi che caratterizzano ognuno dei moduli che compongono un passeggino trio e li analizziamo uno per uno. Reclinabilità: il numero di posizioni in cui lo schienale del passeggino trio può essere regolato influisce direttamente sulla possibilità di adattarsi meglio alle esigenze di comodità del bambino. Reversibilità: fronte strada oppure fronte conducente? Peso supportato: come per i seggiolini auto, anche le carrozzine sono suddivise in gruppi che descrivono per quale massa corporea è adeguata la struttura di una carrozzina.

Ora, non vogliamo negare il fascino della carrozzina, ma sicuramente a livello di manovrabilità, flessibilità e multifunzionalità, il passeggino trio è sicuramente la scelta migliore che si possa fare. Inoltre, a differenza di una carrozzina, il passeggino trio può essere utilizzato fino quando il bimbo cresce, mentre la carrozzina solo quando è neonati, quindi fino a pochi mesi, poi bisogna pensar comunque all’acquisto di un passeggino vero e proprio. Uno degli aspetti più apprezzati dei passeggini trio consiste nel fatto che non sono per nulla ingombranti e perché si trasformano, adattandosi ad ogni evenienza. La cosa migliora, sarebbe avere la possibilità di provare il prodotto, come si manovra e come si chiude,prima di acquistarlo, quindi bisogna trovare dei magazzini o dei rivenditori ufficiali dove poter provare i passeggini. Una volta che si sono provati da vivo quelli che interessano, sarà difficile riuscire a trovarli ad un prezzo modico in negozio, al contrario, testare un negozio ed acquistare online, magari anche all’estero. Per questa ragione, uno dei modelli più utilizzati dalla famiglie è proprio il passeggino trio, che grazie alla sua struttura, permette di trasformasi seguendo la crescita del bimbo. In realtà, compie una vera e propria metamorfosi, modificandosi maniera tale da poter essere di aiuto in maniera concreta al tuo bimbo e alla sua crescita. Inoltre, puoi girare la seduta come vuoi, e grazie alla maniglia porta ovetto, lo puoi trasportare e muovere senza problemi, il bambino starà molto comodo, qualunque tipo di modulo sceglierai. In commercio, troverai molte colori e forme diverse, che risponderanno anche al tuo gusto personale che cerchi qualcosa di molto moderno oppure no. Il viaggio in macchina, la spesa al supermercato, il solo gesto di chiudere e di riaprire il passeggino, risulteranno molto facili, e salva tempo, oltre che denaro. Ovviamente anche per questo passeggino non potevano assolutamente mancare i comodissimi accessori, da utilizzare per semplificare ulteriormente gli spostamenti con il tuo bambino.

Coprire i passeggini Brevi per proteggere dal sole non è una buona idea

coprire i passeggini brevi con coperte

Mentre camminavo per strada, ho visto che molti genitori coprono il passeggini con una coperta, un panno o un asciugamano per proteggere il bambino dal sole specialmente nei giorni estivi in ​​cui il sole e il calore sono alti. Ma questa soluzione non è una buona idea soprattutto nei passeggini Brevi dal momento che può essere molto pericoloso per il bambino.

Secondo i pediatri questa pratica aumenta considerevolmente la temperatura all’interno del carrello “come se fosse un” thermos “che aumenta il rischio che il bambino subisca un colpo di calore.

(altro…)

Rolex Daytona in oro Paul Newman: come capire se è autentico?

COME SI FA A SAPERE SE SI DISPONE DI UN VERO E PROPRIO

ROLEX DAYTONA PAUL NEWMAN ?

Pochi giorni fa stavamo parlando delle caratteristiche che differenziano un Rolex Paul Newman Daytona da qualsiasi altra daytona della famiglia Rolex, così ora che sappiamo che la creatura sembra essere della specie giusta, la domanda sarebbe… Rolex Daytona in oro Paul Newman: come capire se è autentico?

Il Rolex Paul Paul Newman Daytona è stato il modello più imitato nel mondo dell’ orologeria per gran parte degli ultimi 30 anni. Le contraffazioni ben fatte sono tante: l’ orologio sottostante è di solito perfettamente legittimo. Tutto il resto, a parte un quadrante sapientemente ridipinto, sarà completamente corretto, ingannando facilmente  il collezionista inesperto. Se avete intenzione di entrare nella mischia per accapparrarvene uno, vi consigliamo di leggerlo con una memoria fotografica e avere a portata di mano una lente d’ ingrandimento molto grande, e dobbiamo dichiarare che, per fermare l’ avanzata di contraffazioni sempre più sofisticate, non possiamo semplicemente riportare tutti i segreti; alcuni dei misteri di Paul Newman rimangono moderatamente avvolti.

Prima di tutto, è importante sapere che Rolex non ha fatto i quadranti. Questo lavoro è stato riservato ai subappaltatori specializzati di Singer (non agli addetti alle macchine da cucire). Questo tipo di outsourcing è stato comune in tutto il 700 anni di storia dell’ orologeria. Una conseguenza di ciò è che sembra che Rolex non abbia l’ ultima parola sul tema dei suoi orologi vintage, e le informazioni effettivamente disponibili su di essi sono generalmente emerse come risultato di ricerche indipendenti dedicate.

Se volete provare a rilevare un Rolex Daytona falso, cercate queste caratteristiche che dovrebbero essere presenti in ogni Rolex Daytona Paul Newman autentico (cortesemente proposto da PasiniGioielli)

  • 1. La sezione delle ore 12 La sezione a ore 12 non presenta alcun segno luminoso. Solo le prime falsificazioni ingenue erano molto inclini a questo errore.
  • 2. Componenti luminosi in ore Il composto leggero sui restanti indici delle 11 ore non dovrebbe brillare molto, se non del tutto. Dopo tutto, con una durata media di vita di circa dodici anni, il bagliore radiante della radioattività esposto dalla pittura al trizio in un Rolex Paul Newman del 1960 sarebbe circa sedicesimo della sua luminosità originale.
  • 3. L’ anello dei secondi L’ anello dei secondi sarà sempre ad un livello sotto il quadrante principale. Questo passaggio non è sempre facile da rilevare, in quanto è meglio vederlo da un angolo acuto, preferibilmente con il vetro acrilico rimosso, in quanto può distorcere la vista sul bordo del quadrante. Qui entra in gioco la variabilità di produzione, perché i livelli sui quadranti originali possono variare di un decimo di millimetro. Tenete presente che molti dei falsi quadranti non hanno questa differenza di altitudine. E’ facile farsi ingannare dal contrasto nei colori che creano un effetto ottico, quindi essere cauti nell’ ispezione visiva.
  • 4. Il quadrante secondario del secondo contatore Nel quadrante secondario del secondo contatore (lato sinistro) è possibile vedere le differenze di forma tra le 5 code. I 15 sono più lunghi di 45 anni rispetto ai 15 e hanno una “pinna di squalo”pronunciata. Notare anche il diverso spazio negativo tra le code di 5 e le loro tazze. Anche i ventri dei cinque sono molto diversi tra loro, nel 15° è più grasso, che gli ha dato il soprannome di’ Jimmy Five Bellies’.
  • 5. Il cronometro dei minuti Tenere d’ occhio il’ 30′ nel contatore dei minuti: l’ estremità inferiore di 3 è allungata oltre il resto della cifra. Questo contrasto netto con gli altri due nel quadrante.
  • 6. Le tre subdiales Ogni quadrante è leggermente a forma di pan, affondato sotto la superficie principale; studia i movimenti radiali in ciascuno di essi. Nei veri quadranti di Paul Newman queste mosse tendono a salire fino al bordo superiore dei quadranti, mentre le contraffazioni tendono a fermarsi al di sotto di questo fianco verso l’ alto. Queste linee appiccicose sono il risultato della lastra madre della stampante che presenta linee leggermente più lunghe rispetto alla vista del quadrante secondario. Ciò fa sì che le linee stampate si pieghino leggermente verso l’ alto ai bordi del quadrante secondario.
  • 7. La parte posteriore Sul retro del quadrante si nota il nome del produttore, Singer, chiaramente stampato sull’ ottone, sempre nello stesso punto, in un carattere quadrato che non è esente da imperfezioni (assistenti).
  • 8. Collocamento delle Coppe del Mondo Un dettaglio sottile è che i due quadranti del Rolex Paul Newman sono leggermente asimmetricamente collocati nel quadrante principale. I loro centri sono immobili. Nel calibro di 72 di Valjoux, il contatore dei minuti è leggermente spostato verso la linea centrale di circa 25 centesimi di millimetro, abbastanza da essere visto a occhio nudo dall’ alto. Notare le due linee blu di uguale lunghezza.
  • 9. Marchio Svizzero I quadranti degli orologi con pulsanti avvitati sono in gran parte gli stessi. Tuttavia, nei modelli 6262 e 6264 il marchio T Swiss T alla base del quadrante, che fa riferimento all’ esistenza di trizio luminoso negli indici, è diverso con il termine “Swiss” più piatto rispetto a quello dei marcatori 6239 e 6241, che tendono ad avere un centro appuntito.
  • Con tutti gli scambi di quadranti che hanno avuto luogo da allora e ora, questa osservazione non è sempre coerente. Tuttavia, è importante sapere perché i quadranti Newman nero, che originariamente erano destinati per 6262 e 6264, finì per essere utilizzato per creare l’ attuale Rolex nero Paul Newman Daytona’ RCO’ tre pulsanti bullonati, riferimento 6263, per milioni di dollari.

 

COME VENDERE DI PIÙ CON GLI INFLUENCER A NATALE?

È già Natale, ci sono alberi illuminati in tutte le finestre, Spotify ci consiglia i migliori singoli di Michael Bubble e gli influencer hanno già decorato le loro case con gli ornamenti più alla moda.


È il momento in cui i marchi fanno più sforzi per avvicinare i loro consumatori attraverso l’uso di emozioni e sentimenti nelle loro strategie di comunicazione ma con un obiettivo chiaro, le vendite.

Gli influenti saranno il modo diretto per avere un impatto completo sull’obiettivo in una stretta e poco invadente. La creatività sarà una delle parti più importanti di questo tipo di strategia.

Da dove cominciare?

1- Quanto e chi vuoi vendere?

La chiave di Influencer Marketing è identificare il nostro target tra il pubblico per sapere a chi dobbiamo rivolgerci. Sapendo quale sarà il pubblico di destinazione sarà più vicino che mai alla cifra di vendita desiderata.

Per creare una campagna efficace con influencer non possiamo contare sulla fortuna per farlo funzionare, dobbiamo stabilire cosa vogliamo ottenere, cioè quanto vogliamo vendere. Non otterremo gli stessi risultati di vendita con le condivisioni Youtube come con un post Instagram, è importante fissare gli obiettivi per scegliere correttamente le piattaforme di comunicazione.

2- Scegli gli Influencer

Una volta stabilito chi vogliamo avere un impatto è necessario per dare particolare importanza alla scelta dei profili corretti per la campagna. La segmentazione è la chiave per Influencer Marketing, perché grazie alla diversità dei contenuti possiamo trovare un infinità di comunità di consumatori ad impatto. La possibilità di raggiungere il tuo obiettivo completamente attraverso la voce del tuo idolo o del tuo medico prescrittore è la forza di questo tipo di strategia.

Scegliere il giusto influenzatore sarà ciò che segna il successo della campagna.

3- Lavorare con loro

Gli influencer sono creatori di contenuti che lavorano con creatività come bandiera. Per creare una relazione soddisfacente tra un influencer e un marchio è molto importante rispettarli e dar loro spazio per creare e integrare messaggi commerciali all’interno del loro piano editoriale. Grazie a questa buona integrazione, i consumatori accetteranno il contenuto e creeranno affinità per target con il marchio.

Diamo alcuni esempi di buon lavoro in questo tipo di campagne:

The Body Shop crea il proprio calendario dell’avvento in cui il cioccolato cambia per mini-prodotto del marchio e lo invia agli agenti di bellezza più riconosciuti nel paese. In questo caso a @deardiaryblog.

Asos ha avuto Andrea Compton per realizzare un video in modo divertente sui prodotti natalizi come il maglione e il vetro della foto con tutti i link diretto per l’acquisto nella descrizione. Un ottimo modo per restituire un pubblico al Web e realizzare un acquisto di contenuti originale e divertente.

Come vediamo in questi esempi, alcuni marchi sono chiari che gli influencer sono un modo perfetto per fare pubblicità a Natale. The Body Shop utilizza le storie per integrare i loro prodotti nella routine natalizia dei creatori di contenuti. Questo carattere dinamico e l’uso di Swipe Up per tornare al negozio automaticamente è un chiaro esempio di un uso perfetto delle strutture di Influencer Marketing.

Un altro chiaro esempio di buon uso dei profili per l’impatto del target sarà Andrea Compton:

Vediamo come Asos pensa ad Andrea di vendere i tradizionali prodotti natalizi e le celebrità nei social network che acquistano quasi d’impulso. Grazie alla tecnologia di Influencity, analizzeremo il pubblico di Andrea:

Il suo pubblico si concentrerà su persone dai 18 ai 34 anni, l’obiettivo millenario, i consumatori di quel tipo di prodotto, dimostrando come la segmentazione è la chiave del successo di questo tipo di campagna.

4- Quando pubblicare? Conosci il tuo settore e incontra il tuo influencer

Per strutturare una campagna di Influencer Marketing è molto importante conoscere il tipo di prodotto che venderemo, la mente dei consumatori e la reazione o il comportamento del pubblico al contenuto dell’Influencer.

I prodotti che richiedono un lungo processo decisionale o che sono suddivisi in più di un agente, avranno bisogno di azioni di Influencer Marketing diverse da quelle con meno sforzo.

Con prodotti più complicati o che richiedono uno sforzo di acquisto importante scegliamo le recensioni di YouTube accompagnate da azioni di branding instagram per creare una combinazione perfetta di conoscenza del prodotto con prescrizione e visibilità. Per questo tipo di prodotti sarebbe necessario più tempo per divulgare i contenuti.

Se vogliamo vendere prodotti su impulso o con poco sforzo economico, useremo strumenti come storie di Instagram per insegnare il prodotto e tornare al web con ‘ ‘Scorri verso l’alto’ ‘o azioni di YouTube ma in contenuti come’ ‘hauls’ ‘o’ ‘whislists’ ‘.

 

5- Misura, non lasciare che la tua campagna vada da sola:

Le strategie di Influencer Marketing, come qualsiasi altra strategia, sono basate sui dati. Questi tipi di azioni ci danno l’opportunità di controllare immediatamente lo stato della campagna.

Grazie a tecnologie come il software di Influencity Analytics, è facile studiare i risultati delle pubblicazioni di influencer che abbiamo scelto per la nostra campagna.

] Il fatto di poter cambiare influencer, tipo di contenuto o messaggio durante la campagna sarà la migliore arma per la risoluzione dei problemi.

Come abbiamo visto, l’Influencer Marketing è lo strumento perfetto per indirizzare il tuo target e convertirlo in un consumatore grazie alle prescrizioni dei suoi idoli. Quanti saranno quelli che osano dare la spinta perfetta alla loro strategia di comunicazione quest’anno?

Qui e ora, l'epoca di immediatezza nel RRSS

Tutti noi sappiamo e stiamo stanchi di ascoltare quanto importanti le reti sociali siano state come catalizzatore per le comunicazioni globali. Grazie a piattaforme come Twitter o Facebook, le informazioni sono diventate uno strumento immediato e accessibile per la maggioranza della popolazione. Quando abbiamo già creduto di aver vissuto il massimo esponente di immediatezza, vengono i nuovi aggiornamenti delle reti sociali: dirette e Storie .

Il primo ad aderire alla barca in streaming è stato Periscope per Twitter (ricordiamo tutti la madre che ha preso il telefono dalla figlia “Nessuno periscopio né ospita”), ma al di là del divertente aneddoto, è importante sottolineare che era il porta dell'immediatezza e per attraversare il confine dalla statica alla dinamica, per scaricare i contenuti per viverli.

Dopo Periscope, è arrivato il Live di Facebook, lo spettacolo dal vivo di Instagram e le storie; che nonostante non siano vivi abbiano quella connotazione di volatilità, di informazioni costanti e di un uso effimero . È necessario menzionare Snapchat, il creatore dell'uso e dispensare contenuti, del contenuto costante ed effimero che è stato mangiato in Spagna da Instagram.

Ma lasciamo da parte la natura informativa e ci concentriamo sull'intrattenimento. Questi nuovi strumenti sono l'altezza del morboso, possiamo vedere i nostri amici a lavare i loro denti, il più dipendente dal trucco recentemente sollevato con un viso lavato o mangiando alcuni maccheroni. Siamo entrati nella vita dei nostri seguaci e lasciamo che i nostri seguaci entrano nella nostra vita .

Ma, come questo influenza gli influenzatori? Le personalità hanno sempre protetto la loro vita privata per poi essere in grado di venderla come un'esclusiva e creare hype per aumentare le vendite o l'aspettativa di qualsiasi progetto che dovevano vendere. Questo modello è cambiato: le nuove celebrità, gli influenzatori, sfruttano le reti per agganciare il pubblico e mantenerle aggiornate con tutto ciò che lanciano, creando una comunità che si sente identificata e attratta da figure, secondo il responsabile dei prodotti di Facebook 10 tempi migliori in impegno grazie a quelli diretti.

I marchi, attenti a tutti i progressi, hanno realizzato le grandi possibilità di questi nuovi metodi per la pubblicità: le azioni organiche e fresche di prescrizione mai realizzate. Non c'è bisogno di creare un video dedicato o una foto sul tuo social network, il prodotto da pubblicizzare fa parte della vita dell'Influenzatore rendendo l'azione pubblicitaria meno invasiva. Uno degli esempi più rappresentativi di utilizzo diretto nei marchi è quello di BMW per mostrare uno dei suoi ultimi modelli su una pista da ginnastica seguita da oltre 16 milioni di spettatori o dalle azioni che Sephora fa affidando agli influenzatori di prendere il controllo del storie del marchio.

E ora, sarebbe bello chiedersi, abbiamo visto nell'immediatezza dell'immediate come ho detto prima? o abbiamo ancora molto da vedere.

Il post Qui e ora, l'epoca di immediatezza nel RRSS è apparsa prima sul blog di Influencity.

Il marketing KPI influenzale di Los KPI: impegno, media guadagnato e raggiungimento sociale

Il fenomeno influenzatore sta vivendo una crescita in salti e limiti negli ultimi due anni. Grazie alla possibilità di fare campagne in modo molto segmentato con un solo contenuto, molte marche hanno optato per loro in un modo forzato e sfrenato. Tutte le aziende hanno il coraggio di investire in Influencer Marketing ?, la risposta è no. Anche se molti lo fanno già, la maggior parte delle organizzazioni non è molto chiara sui benefici o sulla redditività.

Per cercare di mettere un po 'di luce su questa confusione, spiegheremo i principali KPI per capire, misurare e valutare il marketing di Influencer:

POTENZIALI SOCIALI REACH:

Noi chiamiamo Potenziale Reach Sociale per la potenziale portata dell'Influenza: è facile come il suo numero di seguaci. Per conoscere il profilo dobbiamo sapere come aggiungere tutti i seguaci delle reti sociali di una persona che differenzia che il seguace che segue l'Influencer nelle sue 4 reti conta solo come 1 e non 4.

Seguendo questa regola, se vogliamo calcolare il raggiungimento del Potenziale Sociale di una campagna, dobbiamo seguire la regola precedente, dobbiamo aggiungere il totale dei seguaci di tutti gli influenzatori che partecipano alla campagna che differenzia tra gli stessi seguaci degli Influencers.

REAL REALIZZAZIONE SOCIALE

Per calcolare il reale raggio sociale di una campagna, è necessario aggiungere le viste uniche di tutti i post degli influenzatori che partecipano alla campagna tenendo conto che se una persona vede i 5 influenzatori della campagna, contano solo come 1 e non come 5

VALORE MEDIA AUMENTATA:

Noi chiamiamo il Media guadagnato tutta la comunicazione come commenti, likes, retweet, cita o condivide intorno a un brand che sono creati organicamente da agenti esterni al marchio. È una comunicazione non retribuita che funziona nel modo tradizionale di Boca-Oído.

Il Valore dei Media Earned è così importante per le aziende perché aumenta la consapevolezza dei marchi senza la necessità di spendere soldi e rappresenta la lealtà e la buona relazione del consumatore con il marchio. Per il suo calcolo (dato la sua difficoltà) viene utilizzato un metodo che spiegheremo nel prossimo post.

IMPEGNO

Parliamo di impegno quando si fa riferimento alla fedeltà del nostro pubblico al nostro contenuto. Per chiarire la propria operazione prima di spiegare il suo calcolo, possiamo dire che l'impegno è il rapporto che esiste tra il numero di interazioni del pubblico con un post rispetto al pubblico totale.

Per calcolare l'impegno, possiamo farlo in due modi, calcolando in un post per determinare la qualità di un contenuto o nel profilo generale per determinare la fedeltà del pubblico ad un influenzatore.

Se vogliamo calcolare l'impegno in un post, la cosa più semplice sarebbe quella di fare una sintesi del totale di interazioni (gradi, commenti) tra le impressioni totali per 100:

Se, d'altro canto, siamo interessati a calcolare l'impegno di un dato profilo, sarebbe calcolato dalla media delle interazioni per foto tra il numero di seguaci per 100:

Un altro modo per calcolare l'impegno sarebbe attraverso il rapporto CPE (costo per impegno) che studia la relazione tra il costo della campagna e il numero di interazioni.

Una volta che abbiamo visto le modalità per calcolare l'impegno, dobbiamo chiarire che c'è una grande dissonanza tra un rapporto accettabile o no secondo il Social Network. Su Instagram, accetteremo l'impegno del 6% come un '' buon livello '' e il 10% come un ottimo livello. Se d'altra parte guardiamo a Twitter, un buon impegno sarebbe uno 0.4-1 e più di un '' ottimo livello ''.

È importante ricordare che ogni volta che ci sono più strumenti e persone interessate a modificare i risultati acquistando seguaci o bots di contenuti, ma come abbiamo visto, ogni volta che Influencer Marketing viene misurato, regolato e analizzato per offrire marchi massima fiducia possibile. Se sei interessato a imparare di più, non perdere i seguenti post.

Il post I KPI di Influencer Marketing: Incarico, Media guadagnato e Reach sociale sono apparsi in primo luogo sul blog Influencity.

Our lifestyle: Una vacanza da sogno

La vivace vita notturna fanno dell’isola di Ibiza una delle più attraenti d’Europa: un luogo trasgressivo, alla moda e dove vivere emozioni davvero uniche. Ma Ibiza non è solo la capitale del divertimento e quindi una meta turistica popolare esclusivamente per la leggendaria movida ma, per via di una natura per lunghi tratti incontaminata, è anche un’isola dalla struggente bellezza.

Un paesaggio vario fatto di grandi spiagge sabbiose, baie selvagge e suggestive calette nascoste, tutti posti dove approfittare della limpidezza del mare per uno splendido bagno o per vivere momenti di assoluto relax. Cala Llonga è una spiaggia adatta a chi vuole godere di un minimo di tranquillità, con angoli nascosti lontani dal grande turismo di massa. Sensibilmente diversa l’atmosfera di Es Figueral, una spiaggia molto frequentata anche per la disponibilità dei molti servizi utili per svolgere varie attività sportive. Ses Salines è un’altra bella spiaggia che si distingue per i diversi servizi offerti e per un mare davvero trasparente. Cala d’Hort è, invece, particolarmente suggestiva per la sua magnifica natura, una spiaggia dalla sabbia bianca e protetta da belle scogliere, quindi hai la possibilità di scegliere quello che maggiormente preferisci in base alle tue esigenze per le tue vacanze ad Ibiza.

Ma, come sottolineato nella prima parte dell’articolo, è la vita mondana a caratterizzare principalmente l’isola, ormai da diverso tempo meta turistica preferita da migliaia di giovani. Qui si trovano tanti locali notturni dove dare sfogo al proprio divertimento a cominciare dal Pacha, una delle discoteche dell’isola con la tradizione più lunga. Un posto dove ascoltare musica di ogni genere, dove vengono organizzati moltissimi eventi e dove incontrare tanta bella e stravagante gente. Tra i club per eccellenza da segnalare anche El Divino, animato da moltissime modelle e cubiste che incantano ballando musica house.

Soggiornare qualche giorno ad Ibiza senza necessariamente spendere una fortuna è possibile, importante è conoscere i posti giusti. Prenotare un appartamento al centro di Ibiza per la propria vacanza potrebbe risultare la scelta ideale, in quanto questa soluzione è economicamente più vantaggiose di altre e offre comunque una serie di comodità. Pernottare in un appartamento al centro significa, infatti, soggiornare in una posizione strategica a pochi passi dal mare, da attrezzatissime e frequentatissime spiagge e nelle vicinanze di bellissimi locali notturni. Inoltre diversi di questi appartamenti si distinguono per i numerosi comfort: aria condizionata, luminosità, vista mare, terrazze e tanto altro ancora.

L'articolo Una vacanza da sogno sembra essere il primo su i calciatori del Pavia.

Our lifestyle: Sia da uomo che da donna il brand è Geox

Piedi sempre alla moda con la collezione di scarpe Geox, comode, accattivanti e traspiranti. Dalle sneakers donna ultra-moderne, ai mocassini stilosi, fino a giungere agli stivaletti fashion, Geox pensa al comfort e allo stile, creando scarpe di tendenza moda uomo e donna, dal design contemporaneo, utilizzando pellami di alta qualità. La caratteristica di tutte le calzature Geox è la suola traspirante: una scarpa che respira!

Geox: calzature dalla suola traspirante.

L’innovativo meccanismo utilizzato da Geox per le sue calzature è studiato in laboratorio, per realizzare una scarpa che dona un effetto rinfrescante al piede. La speciale suola, realizzata in materiale traspirante, permette la termoregolazione del piede, evitandone la sudorazione. I microfori presenti nella suola realizzata con una membrana tecnologica, mantengono il piede asciutto, grazie all’impermeabilità del materiale. La suola traspirante viene rivestita di un getto d’acqua a una pressione di 1 bar, per garantire l’impermeabilità della calzatura da pioggia, neve, intemperie.

Sneakers, Mocassini, Brogue e Stivaletti Geox: look stiloso con modelli al top.

Le sneakers donna realizzate da Geox sono calzature sportive e raffinate, dal design contemporaneo, essenziale e sofisticato. La linea affusolata, la scelta di pellami di alta qualità, unito al design contemporaneo, realizzano una scarpa dallo stile ultra-moderno, perfetta sia per il lavoro che per le occasioni di svago. Il mocassino, icona di stile classic-chic, nella collezione di Geox propone modelli innovativi, una rivisitazione del classico mocassico interpretato in chiave contemporanea e trendy. Protagonista la morbida pelle nera ultralucida, che dona luce nuova alle calzature più fashion. La suola in gomma garantisce comfort alla postura. Dettagli di tendenza impreziosiscono i modelli: nappine in pelle completano il look glamour delle calzature, bordure in pelle ultralucida si alternano a pellami opachi, per un risultato sorprendente e sofisticato. Il modello brogue, più accollato al piede, sorprende per la linea affusolata e stilosa: dotata di suola traspirante, realizza un outfit in stile british.
Immancabili con l’arrivo dell’inverno, gli stivaletti Geox, comodi, eleganti e casual, realizzati in pelle di cuoio, con tacco largo, cinturini in metallo, zip laterali decorative. Dallo stivaletto con la zeppa comoda, alle calzature con tacco modello francesina, eleganti, glamour e chic, Geox con le sue calzature, esprime la femminilità di ogni donna.

Calzature Geox uomo: lusso ai piedi.

Uno stile impeccabile e sofisticato ai piedi, identifica una calzatura di qualità, una scarpa Geox, realizzata per un uomo dinamico, casual e raffinato. Le sneakers uomo di Geox sono dotate della suola traspirante, interpretano uno stile sportivo ma al tempo stesso sofisticato. Le intramontabili polacchine in morbido camoscio conquistano gli uomini alla moda e casual. Il mocassino con suola in gomma è morbido e confortevole, perfetto sia di giorno che di sera.
Le Geox Nebula dalla forma più affusolata, sono proposte in una palette cromatica che parte da toni tenui come il celeste, il marroncino, fino a giungere al vivace giallo ocra, o verde brillante.

L'articolo Sia da uomo che da donna il brand è Geox sembra essere il primo su i calciatori del Pavia.

Our lifestyle: Moda e borse un connubio perfetto

Se c’è un accessorio a cui una donna non sa proprio rinunciare, questo è la borsa. Al suo interno trasporta tutto quello che può servire per la quotidianità ma, in realtà, per le donne è qualcosa di più, che valica i confini della funzionalità diventando un vero e proprio accessorio di moda, un complemento dell’outfit che rende unico ogni look. E’ sulla base di questo che Obag ha realizzato la sua collezione, un mix di colori e forme dal risultato straordinario.

Le borse O bag sono altamente personalizzabili e si adatto perfettamente a qualsiasi stile e umore; la collezione presenta scocche di varie forme e dimensioni, che si adattano alla quotidianità, che possono essere completate con bordi e manici per ottenere una borsa unica e inimitabile.
Le O bag tradizionali sono le shopper, pratiche e ampie, utili per una giornata di relax nel tempo libero o per andare a lavoro. Vengono vendute complete di manici e di bordo oppure da assemblare a piacimento, scegliendo perfino la sacca interna. Bordi colorati in pelliccia di varia tipologia o in lana lavorata con diversa trama, manici in pelle o a catena, corti o lunghi, tondi o piatti, in pelle, nappa o corda, permettono i creare di volta in volta il proprio stile. Molto apprezzate anche le Obag mini, identiche alle Obag ma di dimensioni più piccole per scoprire i vari modelli proposti dal brand visita il sito web www.silvanaccessorimoda.com.

Straordinarie, poi, sono le O bag beach, in corda, perfette per portare con sé tutto l’ocorrente: altrettanto personalizzabili, sono coloratissime e vivaci ma non è raro che anche le O bag vengano scelte per una giornata in spiaggia, semplicemente sostituendo i manici in pelle con quelli in corda.
Delicate e vintage sono le O bag ’50, che richiamano la raffinatezza dei bauletti classici senza, però, rinunciare alla modernità e allo stile O bag.
Completano la collezione le borse O city e le borse O chic: le prime con una scocca dal taglio più allungato e sinuoso, le seconde più profonde, da portare a mano, scegliendo tra l’ampia varietà di manici a disposizione.

I prezzi medi per fare propria una borsa di questo tipo sono inferiori ai 100 euro per un modello personalizzato con tutti gli accessori più alla moda, aggiungendo anche degli elementi di ricambio per variare e avere sempre la sensazione di indossare una borsa nuova. Si ha la certezza di acquistare un prodotto di qualità, duraturo nel tempo e di grandissimo valore stilistico. Costruire una borsa in base al proprio umore e alla propria esigenza, non è forse il sogno di ogni donna?

L'articolo Moda e borse un connubio perfetto sembra essere il primo su i calciatori del Pavia.